Massaggio Energetico Spirituale

Il massaggio energetico spirituale è un trattamento ideato da Sri S.V. Govindan, noto maestro di massaggio ayurvedico, che ha dedicato l'ultima parte della sua vita a diffondere in Occidente il massaggio, l'Ayurveda e lo Yoga.

Basandosi sulle sue esperienze personali, ha messo a punto il Massaggio Energetico Spirituale che trae ispirazione dalla riflessologia plantare e dalle tecniche di digitopressione descritte in antiche tradizioni come la medicina cinese e l'Ayurveda.

Il massaggio consiste nello stimolare i punti riflessi sulla pianta del piede collegati con le ghiandole endocrine corrispondenti ai sette chakra, i punti vitali più importanti del corpo, conosciuti in Ayurveda come Marma. La stimolazione dei punti riflessi è accompagnata da suoni chiamati bija mantra che con la loro vibrazione riproducono la stessa frequenza che vibra, su un piano più elevato, nell'energia che circola nei chakra, i centri di energia del corpo.

L'azione combinata della stimolazione fisica e sonora aumenta l'efficacia del trattamento che, in modo sottile e penetrante, arriva ad influenzare profondamente i più intimi recessi della psiche e dello spirito della persona che lo riceve. L'intera sequenza dura circa 30 minuti durante i quali si entra poco a poco in uno stato di profondo rilassamento chiamato yoga nidra, uno stato mentale cosciente al confine fra il sonno e la meditazione.

Canali di energia sottile chiamati in Ayurveda nadi collegano i punti riflessi del piede alle ghiandole endocrine e aichakraad esse correlati. Questo collegamento sta alla base del meccanismo che rende possibile alla stimolazione sulla pianta del piede di arrivare fino agli organi vitali armonizzando il funzionamento dei sistemi corporei più importanti: escretorio, uro-genitale, digestivo, circolatorio, respiratorio, nervoso, fino ad armonizzare le funzioni cerebrali che presiedono a tutte le attività del corpo, degli organi di moto, degli organi di senso e della mente.

Se i sistemi corporei funzionano in maniera equilibrata influenzano in modo positivo la mente aumentandone la qualità di chiarezza e diminuendo la tendenza all'attaccamento e all'avversione che disturbano la naturale facoltà di distinguere fra ciò che è utile o dannoso alla vita. Sistemi corporei in equilibrio, purezza del funzionamento degli organi di moto, degli organi di senso e della mente sono i requisiti affinché l'individuo rifletta lo splendore dell'anima liberata dai veli che normalmente la ricoprono, questa è la definizione che l'Ayurveda dà di buona salute:swastha, ''stabilizzato nel Sé''.

 

durata: 40 min circa

con: Roberta

Per informazioni scrivere a info@jivana.it

Scrivici